Dalla capitale Libanese

Libano - Tensione nei campi profughi dopo l'attentato a Sidone

Ucciso un rappresentante dell'OLP in Libano

24 / 3 / 2009

Il numero due dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina in Libano, Kamal Madahat, è stato ucciso lunedì in un attentato nei pressi di Sidone, nel sud del paese arabo. Negli ultimi mesi dopo l'assedio a Gaza le tensioni erano tornate a salire nei campi palestinesi. Medhat stava accompagnando il rappresentante dell'Olp in Libano, Abbas Zaki - rimasto illeso - a visitare Mieh Mieh, uno dei 12 campi profughi palestinesi del paese. Osama Hamdan, rappresentante di Hamas in Libano, ha detto che Medhat e' stato uno degli artefici della mediazione tra le fazioni rivali palestinesi e molte fonti della stampa parlano di impossibilità a ipotizzare chi ci sia dietro questo episodio. Secondo fonti palestinesi, Medhat era coinvolto in una lotta di potere interna a Fatah.

Molto incerte dunque le ipotesi su chi ci sia dietro questo episodio, del resto ciò che accade nei campi profughi del Sud è molto lontano da quello che si sta vivendo nel resto del Paese, concentrato nella campagna elettorale che si concluderà il 7 giugno con le prime elezioni in assenza della presenza straniera in Libano.

Abbiamo commentato queste notizie con Mattia Fontanella della redazione di Radio Kairos che si trova nella capitale libanese.
-

Bookmark and Share

Redazione di Radio Kairos