"Fiera Inmensa" continua nell'accoglienza dei migranti e da un calcio al razzismo

Cosenza - Oltre il primo marzo

Incontro di calcio mercoledì 10 marzo tra Clandestino Football Club e Cosenza Calcio

Utente: forvit
2 / 3 / 2010

“Fiera Inmensa” è un’iniziativa attraverso cui centinaia di abitanti della città di Cosenza accolgono per una settimana all’anno i numerosi migranti che, per vendere le loro mercanzie durante l’annuale Fiera di San Giuseppe, giungono da luoghi talmente remoti da non esser neppure conosciuti quando la Fiera nacque, oltre 700 anni fa. Sorta dal comune sentire di giovani provenienti dall’associazionismo laico e cattolico, dalle comunità migranti, da parrocchie e centri sociali, Fiera Inmensa ha ormai da nove anni l’obiettivo di coinvolgere chiunque nelle sue attività, offrendo più tipi di servizi (mensa, pernottamento, assistenza sanitaria e legale), promuovendo dibattiti, facilitando la relazione tra italiani e migranti in un clima di festa. Nella consapevolezza che favorire spazi in cui incontrarsi, conoscersi, mescolarsi, è un ottimo contributo al rafforzamento di un argine culturale contro la deriva xenofoba che ha investito il nostro paese.

Fedele alla sua vocazione, quest’anno Fiera Inmensa ha coinvolto il simbolo sportivo della città. Il prossimo mercoledì 10 marzo alle ore 16.00 sarà fischiato il calcio d’inizio della partita tra il Cosenza Calcio 1914 e la Clandestino FC, la neonata squadra dei migranti cosentini e di Fiera Inmensa. Non una delle “solite” partite del cuore, ma un’occasione per rivolgere, in particolar modo ai giovani, un messaggio nient’affatto scontato di antirazzismo ed accoglienza. Poi, dal 17 al 21 marzo, riaprirà Fiera Inmensa. Un inizio di primavera festoso e denso di eventi che mostra tra l’altro come, accogliendosi nelle differenze, ci si possa anche divertire molto.

Bookmark and Share

Eventi

10/3/2010 15:30 > 10/3/2010 17:30