Aperto il Cinema dei Cantieri Culturali della Zisa, a Palermo

Dopo mesi di battaglia politica e dopo le iniziative di “Cultura Bene Comune” il movimento I Cantieri che Vogliamo RIAPRE LA SALA CINEMATOGRAFICA dei Cantieri

24 / 4 / 2012

APRIAMO!

Dopo mesi di battaglia politica e dopo le iniziative di “Cultura Bene Comune” – che a partire da gennaio hanno riportato i cittadini dentro gli spazi abbandonati dei Cantieri Culturali alla Zisa – il movimento I Cantieri che Vogliamo RIAPRE LA SALA CINEMATOGRAFICA dei Cantieri – che abbiamo intitolato a Vittorio De Seta. Da mercoledì 25 Aprile, Festa della Liberazione, i palermitani possono finalmente riabitare l’unico cinema pubblico della città, realizzato e tenuto chiuso da più di quattro anni per la colpevole insipienza di chi ha amministrato in questi anni Palermo. La città può così ritornare a riappropriarsi di un suo bene comune che torna alla libera e pubblica fruizione. L’apertura di questo cinema, così come quella del teatro Garibaldi avvenuta grazie al lavoro di un gruppoLinks Utili:

di artisti della nostra città, testimonia del percorso che Palermo sta compiendo a sostegno della riapertura dei suoi luoghi negati; rappresenta il segno di una volontà dei cittadini di prendersi cura dei loro spazi di crescita e di confronto; e conferma il processo collettivo di rinascita civile e culturale che unisce chi da mesi ha messo le arti, la cultura e lo spazio pubblico al centro del discorso su Palermo e sul suo futuro.

Il comitato indice una CONFERENZA STAMPA OGGI, MARTEDì 24, ALLE 13.00 PRESSO LA SALA CINEMA DE SETA in cui i portavoce del movimento presenteranno i contenuti e il calendario di attività dal titolo APRIAMO che si articola sino al 2 maggio.
Si allega il documento del comitato che sta già raccogliendo l’adesione e il sostegno di numerose personalità del mondo della cultura e foto relativa all’evento “questo non è un cinema_ incontro con Daniele Vicari, regista del film Diaz tenuto il 2 aprile in occasione della anteprima nazionale” (ph. di Alessandra Sicilia)

Elenco delle prime adesioni ricevute:

Daniele Vicari (regista), Costanza Quatriglio (regista), Goffredo Fofi (critico), enrico ghezzi (Fuori Orario), Marco Bellocchio (regista), Valerio Mastandrea (attore), Ettore Scola (regista), Franco Maresco (regista), Fulvio Abbate (Teledurruti), Giovanni Piperno (regista), Massimo D’Orzi (regista), Penelope Bortoluzzi (regista), Stefano Savona (regista), Carlo Lizzani (regista), Vincent Dieutre (regista), Eugène Green (regista), Paolo Luciani e Cristina Torelli (Officina Film Club, Roma), Antonio Bocola (regista), Roberto Andò (regista), Alina Marazzi (regista), Pietro Marcello (regista), Luca Gasparini (montatore), Canecapovolto (videoartisti), Paolo Pisanelli (filmaker/ direttore artistico Festa di Cinema del reale), Elisabetta Lodoli (regista), Antonio Medici (coordinatore didattico scuola Volontè), Maurizio Sciarra (regista), Andrea Porporati (regista),Tiziana Aristarco (regista), Donatella Finocchiaro (attrice), Sabrina Impacciatore (attrice), Stefano Rulli (sceneggiatore), Claudio Storani (Rete degli Spettatori), Gianluca Tavarelli (regista), Davide Ferrario (regista), Mario Balsamo (regista), Alessandro Aronadio (regista), Linda Ferri (sceneggiatrice), Antonio Piazza (regista), Fabio Grassadonia (regista), Giosuè Calaciura (giornalista), Ivan Cotroneo (regista), Gian Paolo Cugno (regista), Sara Seravalle (ricercatrice e docente universitaria, Urban Experience), Isabella Inti (ricercatrice e docente universitaria,Temporiuso), 100 autori, Il Quinto Stato, Generazione TQ, Nomadica, Associazione Culturale 90100, Mariangela Barbanente (doc it), Gianfranco Pannone (regista), Christian Carmosino (regista), Dario Riccobono (Accademia di Belle Arti di Palermo), Michele Conforti ( segretario generale ART Associazione registi della Fiction televisiva), Pasquale Plastino (sceneggiatore), Nicola Lusuardi (sceneggiatore), Gianfranco Ciagni (regista), Andrea Purgatori (sceneggiatore), Viola Rispoli (sceneggiatrice), Filippo Vendemmiati (regista), Giuseppe Spina (regista), Giuseppe Gagliardi (regista), Valerio Jalongo (regista), Giacomo Durzi (regista e sceneggiatore), Andrea Barzini (regista), Debora Alessi (sceneggiatrice), Andrea Bagnale (sceneggiatore), Ugo Fabrizio Giordani (regista), Matteo Berdini (100 autori), Giancarlo Bocchi (regista), Leila Tavi (università di Roma Tre), Carla Massaro (Associazione Laboratorio Flaminio), Manuela Costa (Officina Multimediale), Giovanni Massa (regista), Giuseppe Piccioni (regista), Giuseppe Schillaci (scrittore e regista), Nicola Giuliano (produttore), Francesca Cima (produttore), Chiara Caselli (attrice), Roberta Torre (regista), Emma Cardillo (attrice), Giuseppe Paternò (Scuola Cinema Sud), . 

Di seguito il programma della settimana: dal 25 Aprile al 2 maggio 

IL PROGRAMMA E’ PASSIBILE DI MODIFICHE IN FIERI

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲
Mercoledì 25 Aprile (http://www.facebook.com/events/336903013039714/)

10.00 Assemblea

11.00 Lettere da un fronte. Un progetto d’arte per lo spazio pubblico
di Paola Monasterolo ideato per il cortile del Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e delle Libertà, con una lezione pubblica di Andrea Cortellessa e un canto collettivo di Marco Testa

Diretta radio da Torino su www.border-radio.it

11.00 Visita guidata ai Cantieri Culturali alla Zisa: storia e presente
a cura di Agnese Giglia e degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo

13.00 Grigliata di Liberazione

15.00 Presentazione del programma e apertura delle attività

15.30 Lettura delle Lettere dei condannati a morte della resistenza
in collegamento con Radio3

16.00 Apriamo un cinema per bambini 
Porco Rosso, di Hayao Miyazaki

18.00 Apriamo un fronte: lavoro, non lavoro e dopolavoro #1

Beni comuni della conoscenza e lavoro culturale: verso un nuovo statuto incontro a cura di Generazione TQ con

Andrea Libero Carbone, Roberto Ciccarelli,Vincenzo Ostuni

20.00 Grigliata di Liberazione

20.30 Apriamo un cinema pubblico
Banditi a Orgosolo, di Vittorio De Seta (98’)

22.00 Apriamo un cinema pubblico 
Lulù, il vaso di Pandora di Georg Wilhelm Pabst
cineconcerto con Evita Cidni (128’)

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲
Giovedì 26 Aprile

10.00 Assemblea

11.30 Forum aperto – rappresentanza e rappresentazione: nuove forme della partecipazione politica e nuove vesti del potere

16.00 Laboratorio di scrittura creativa

16.00 Apriamo un cinema per bambini
La città incantata, di Hayao Miyazaki

18.00 Aprire un cinema pubblico?
incontro con
Costanza Quatriglio (Regista. Comitato Promotore Scuola Provinciale d’Arte Cinematografica Gian Maria Volontè)
Alessandro Rais (Filmoteca Regionale Siciliana)
Franco Marineo (University of Plymouth – Accademia di Belle Arti di Palermo)
Alessandro Aronadio (Kino, Roma)

20.00 Apriamo un cinema pubblico
Breve film d’amore e libertà, di Costanza Quatriglio, Italia, 2010, 12’
Vittorio De Seta – Lo sguardo in ascolto, di Ciprì e Maresco (42’)
Ai Rotoli, di Ciprì e Maresco (5’) – Omaggio a Carmelo Bene

21.15 Apriamo un cinema pubblico
Pompeo e Non ci sto dentro, di Antonio Bocola
incontro con il regista

23.00 Apriamo un cinema pubblico
Assassinio di un allibratore cinese di John Cassavetes

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲

Venerdì 27 Aprile

10.00 Assemblea

11.30 Forum aperto – risposte alla crisi:
Keynes, economia partecipativa e coworking
Esperienze siciliane e non a confronto – Ospite THE HUB Sicilia, COWORK Re Federico;

16.00 Apriamo un cinema per bambini
Principessa Mononoke, di Hayao Miyazaki

17.30 Spettacolo sulla Thyssen
a cura di Giuseppe Cutino

18.00 Apriamo un fronte: lavoro, non lavoro e dopolavoro #2
La difesa dell’Art. 18 e l’estensione dei diritti del lavoro
incontro con
Maurizio Landini (Segretario generale FIOM)
Luca Casarini (Global Project)
Totò Cavaleri (Laboratorio Zeta)
Antonello Mangano (Terrelibere.org)

20.00 Reading di Claudio Morici, L’uomo d’argento, Edizioni e/o, Roma 2012

21.00 Apriamo un cinema pubblico
La bocca del lupo e Il silenzio di Pelesjan di Pietro Marcello
incontro con l’autore

23.00 Apriamo un cinema pubblico
Ombre e nebbia, di Woody Allen

23.00 La banda di Palermo Live

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲
Sabato 28 Aprile

10.00 Assemblea

11.30 Forum aperto

15.00 Apriamo una piazza ai Cantieri
a cura dei Giardinieri di Santa Rosalia

16.00 Apriamo un cinema per bambini
Il castello errante di Howl, di Hayao Miyazaki

18.00 Nuove precarietà.
Incontro con i lavoratori precari dello spettacolo
a seguire
Lettura pubblica de La vita agra di Luciano Bianciardi, che continua per tutta la durata della manifestazione

19.00 Apriamo un cinema pubblico
La vita agra, di Carlo Lizzani

21.00 Apriamo un cinema pubblico
Loro della munnizza di Marco Battaglia, Gianluca Donati, Laura Schimmenti, Andrea Zulini (50’)
Incontro con gli autori

22.30 Apriamo un cinema pubblico
L’ultimo spettacolo, di Peter Bogdanovich (118’)

22.30 Apriamo le danze
No hay problema Live + dj set + performance di danza

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲
Domenica 29 Aprile

10.00 1, 2, 3 Apriamo!
Giochi e racconti per bambini
A cura del gruppo Infanzia Bene Comune

10.30 Apriamo con un saluto al Sole
Lezione di yoga all’aperto con Savitri Mondini

12.00 Visita guidata ai Cantieri Culturali alla Zisa: storia e presente (visitaspeciale finalizzata al Gioco “un’Idea per i Cantieri che Vogliamo”) a cura di Agnese Giglia e degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo

13.00 Apriamo ’u pitittu: una lunga tavolata per mangiare insieme e intavolare discussioni tematiche sul futuro dei Cantieri.

15.00 Apriamo le scatole: Metodo-gioco partecipativo “un’Idea per i Cantieri che Vogliamo” per immaginare insieme il futuro dei Cantieri.

16.00 Apriamo un cinema per bambini
Ponyo sulla scogliera, di Hayao Miyazaki

17.00 Apriamo un circolo di uncinetto creativo
laboratorio di crochet artistico a cura di Simonetta Russotto, finalizzato alla produzione di micro-installazioni per i Cantieri… all’uncinetto!

18.30 L’Uso Temporaneo degli Spazi Urbani:l’esperienza di Temporiuso a Milano
incontro con Isabella Inti – Temporiuso (Milano)


21.00 Apriamo un cinema pubblico
Playtime, di Jacques Tati (126’)

23.00 Apriamo un cinema pubblico
V.M. 18, a cura di Qanat Records, Sugus Project, Mob Sala Prove

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲
Lunedì 30 Aprile

10.00 Assemblea

11.30Forum aperto: energie rinnovabili e cultura del consumo energetico presentazione cittadina del progetto del gruppo Energia Bene Comune

16.00 Apriamo un cinema per bambini
Il mio vicino Totoro, di Hayao Miyazaki (86’)

18.00 Le Città Partecipate: forme creative di cittadinanza attiva
incontro con Sara Seravalle – Urban Experience (Milano)
e Costanza La Mantia – Università degli Studi di Palermo

Incontro su tecniche di partecipazione, racconto di esperienze italiane ed europee di trasformazioni urbane dal basso, breve presentazione dell’OST del 1 maggio e discussione sul percorso intrapreso dal Movimento ii Cantieri che Vogliamo

21.00 Apriamo un cinema pubblico
Cinque pezzi facili di Bob Rafelson

23.00 Apriamo un cinema pubblico
Un condannato a morte è fuggito di Robert Bresson

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲
Martedì 1 Maggio

10.00 Visita guidata ai Cantieri Culturali alla Zisa: Breve tour per conoscere i Cantieri in funzione dell’OST
a cura di Agnese Giglia

11.00 – 17.00 OST- Open Space Technology: I Cantieri che Vogliamo

La Città ed il Movimento ragionano insieme sul futuro dei Cantieri, durante una giornata di lavoro con pranzo collettivo ed open cafè, provando a rispondere alla domanda “Come sono i Cantieri che Vogliamo”?
(A cura del gruppo di lavoro Progettazione Partecipata, con la collaborazione di Sara Seravalle e la partecipazione di tutti i liberi cittadini interessati.)

16.00 Apriamo un cinema per bambini
L’uomo che piantava gli alberi, di Frédéric Back
I Goonies, di Richard Donner (114’)

18.00 “Perchè l’Italia diventi un paese civile” di e con Daniele Moretto
liberamente tratto da Perché l’Italia diventi un paese civile. Palermo 1956: il processo a Danilo Dolci, L’Ancora del Mediterraneo, Napoli 2006

21.00 Apriamo un cinema pubblico
Rosetta di Jean-Pierre e Luc Dardenne

23.00 Apriamo un cinema pubblico
The Ghost in the Shell, di Mamoru Oshii

▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲
Mercoledì 2 Maggio

10.00 Una rete per le biblioteche pubbliche: presentazione del libro bianco sulle biblioteche
Giuliana Zaffuto (Laboratorio Zeta)
Pietro Giammellaro (Università di Palermo)

16.00 Apriamo un cinema per bambini
Kirikù e la strega Karabà, di Michel Ocelot

18.00 Apriamo un fronte: lavoro, non lavoro e dopolavoro #3
Arte e attivismo incontro con
Mike Watson (Frieze, London)
Domenico Esposito (Urto, Napoli)
Giusi Diana (Il Giornale dell’Arte, Torino)
Fausto Gristina (Accademia di Belle Arti, Palermo)
Federica Timeto (Università di Urbino Carlo Bo)

contributi video di
Prunoproduction, Palermo
AddioPizzo, Palermo

21.00Apriamo un cinema pubblico
A scanner darkly, di Richard Linklater

23.00 Apriamo un cinema pubblico
Tabù di W. Murnau
Cineconcerto con Mezz Gacano Band

Bookmark and Share